\\ Home Page : Articolo : Stampa
LO SWITCH-OVER E’ DAVVERO PER TUTTI?
Di dottore (del 15/05/2009 @ 13:00:00, in Notizie, linkato 2090 volte)
Si avvicina la data del 20 maggio, giorno in cui ci sarà lo switch-over, ovvero il passaggio sul digitale terrestre di rai2 e rete4. Dovremo perciò essere pronti per quella data, quindi acquistare un decoder per ogni televisione oppure sostituire direttamente il televisore con uno che abbia il decoder incorporato. Ma siamo proprio sicuri che la Provincia di Cuneo per intero sia interessata da questo passaggio? Se andiamo a controllare sul sito www.piemontedigitale.it (sito nel quale compare anche il logo della Regione Piemonte), ci accorgeremo, nell’elenco dei comuni interessati dallo switch-over, che in realtà solo il 57% dei comuni del territorio provinciale sarà interessato dall’evento mentre il restante 43% continuerà con il vecchio sistema analogico. Sempre su internet si legge pure che nelle vallate dove, forse, non ci sarà mai la ricezione del digitale terrestre potrebbe poi essere necessario acquistare un decoder specifico, in grado di ricevere da antenna satellitare (quindi da parabola) e permettere la visione in chiaro di ciò che solitamente viene oscurato.

Ora mi chiedo: possibile che gli organi d’informazione non siano in grado di dare indicazioni puntuali e precise ed in particolare di dire in maniera chiara: “Il 20 maggio ci sarò lo switch-over ed interesserà, per la Provincia di Cuneo, 131 comuni per il passaggio al digitale di rai2 e rete4 e 12 comuni per il passaggio al digitale solamente di rai2”?

Chi abita in uno dei 107 Comuni che continuerà a ricevere con il vecchio sistema analogico immagino potrà riportare il decoder dove l’ha acquistato e si vedrà riaccreditata la somma spesa per un acquisto rivelatosi inutile?

Cari organi d’informazione e Istituzioni preposte, ma quanto ci costerà questa parziale informazione?

Grazie a chi vorrà rispondere.

Due cittadini dei 107 Comuni non raggiunti dallo switch-over (Dronero e Piasco).