\\ Home Page : Articolo : Stampa
La viabilità a Piasco
Di cagio (del 21/06/2007 @ 20:17:22, in generale, linkato 1984 volte)

Pubblico volentieri una mail di Nicola "4" sulla viabilità a Piasco. sottolineo che la pubblico volentieri perché la condivido e mi fa piacere che queste cose le dica un non Piaschese (4 è di San Bartolomeo - Venasca). Nicola infatti non vota Piasco e non conosce chi ha voluto, progettato e segue la circolazione stradale nel nostro comune, la sua è l'opinione di un utente della strada.


Prendo spunto dalla mia stessa provocazione per porre l’attenzione su altri due problemi di viabilità sulle strade piaschesi…dato che in molti da tempo si lamentano ma nulla è stato fatto per migliorare le cose…..
La più abominevole è il semaforo “DEFICIENTE”.
Ma si è mai visto che quando ti trovi a 20 metri da un semaforo alla velocità consentita di 50 km/h questo diventa rosso perché qualcuno che proviene dalla direzione opposta,superando il limite, lo ha fatto scattare?!
Io rispetto la velocità indicata ma mi devo fermare perché dall’altra corsia uno supera il limite!!!
Oltretutto l’ARANCIO a Piasco equivale al ROSSO, in entrambi i casi si è in infrazione (credo di non aver bisogno di dare altre spiegazioni al riguardo)!
La fantasia tricolore raggiunge poi il suo apice nel momento in cui qualcuno si prenota per l’attraversamento pedonale……li si raggiunge il caos più totale!
Il secondo problema è rappresentato dalla rotonda vicino alla casa di riposo.
Normalmente chi proviene dalla vallata o da Costigliole e vuole entrare dentro Piasco rischia di essere investito da chi proviene da Saluzzo che, data la struttura della rotonda non è incentivato/obbligato a rallentare in quanto la strada prosegue pressoché diritta in direzione vallata.
Nella maggior parte dei casi è chi è già dentro la rotonda, che per evitare sinistri, da la precedenza a chi proviene da Saluzzo!

W le rotonde! Anche quelle con i dossi dentro!…..di tre rotonde a Piasco non ce n’è una normale!