Piasco.net - Il Blog! ...by Cagio
Piasco.net Home Meteo Arte e Cultura Storia Pro Loco
\\ Home Page : Articolo
ott12lun
!! FIRMA LA PETIZIONE CONTRO LA CENTRALE A BIOMASSE !!
Di Dulce (del 12/10/2009 @ 16:57:08, in NO alla centrale, linkato 2827 volte)

GRAZIE GRAZIE GRAZIE GRAZIE GRAZIE GRAZIE
alle
1000
personeci hanno dato il loro sostegno e fiducia
firmando la petizione
per bloccare la costruzione della centrale a biomasse

Non hai firmato?

Guardati il video il blog e leggi il documento

ti aspettiamo!

Sicuri che si faranno portavoce invitando altri che ancora non hanno firmato ad aderire
La vostra firma
è importante per fare sentire la nostra voce in provincia
La vostra firma
non vi creerà mai problemi di carattere giuridico
La vostra firma
vi eviterà problemi gravi di carattere ambientaleed economico a voi e a tutte le generazioni che verranno.
La vostra firma
potete farla in qualsiasi momento
a Piasco nei seguenti negozi a cui diciamo grazie
BAR DEL CENTRO
BAR COFFEE
COOPERATIVA CASOLARE
TABACCHERIA PIASCO
TABACCHERIA S'ANTONIO
PAOLETTI MOTO
SALUMERIA BERTAINA
ALIMENTARI MURAGLIA
MACELLERIA BERTAINA
PANETTERIA ZAMPERLIN
PANETTERIA CAVALLO
PANETTERIA DEMARIA
LA CREMERIA
a Costigliole
PRESSO LUFFICIO ANAGRAFE
...
Dal momento che lo scopo del comitato è fare una giusta informazione
voglio pubblicare qui sotto una delle lettere che ling Rosso
e la risposta ufficiale del Comitato Valle Sostenibile con allegati i pareri ARPA che verrà pubblicata a breve.
Gentilissimo Direttore,
Vorrei rispondere alla lettera dellIng. Mario Rosso comparsa sul Suo sito ieri, il quale afferma che è amareggiato in quanto noi del Comitato Valle Sostenibile, del Vas sezione di Piasco e dellassociazione Magna Charta stiamo tentando di distorcere i dati circa le emissioni della costruenda Centrale a Biomasse di Rossana, per creare allarmismo e paura. Ling. Rosso sostiene poi ancora che ci siamo appellati più volte alla Convenzione di Aarhus, ma siamo i primi a disattenderla in quanto non stiamo dando uninformazione trasparente e puntuale.
Ci chiediamo come mai da quando abbiamo organizzato la serata del 30 settembre, per sensibilizzare la gente, ling Rosso abbia scritto più lettere cercando di scardinare quanto abbiamo cercato di dire senza alcun allarmismo, ma facendo presenti le criticità della centrale che sono le stesse sollevate dagli enti quale lArpa che ha partecipato alle 3 commissioni dei servizi che si sono svolte in Provincia. Il Signor Rosso ha forse paura che la gente sia troppo informata? Che si faccia troppi interrogativi sulla centrale?
Troviamo poi decisamente grave linsinuazione che la costituzione del Comitato Valle Sostenibile sia stata fatto allo scopo di reperire i soldi dalle mamme e dalla gente da noi terrorizzata. A forza che pensiamo solo ai soldi, noi del comitato e del VAS, per organizzare la serata ci siamo autotassati. Quindi pregherei il Sig Rosso prima di fare certe dichiarazioni di informarsi adeguatamente e poi se parliamo di trasparenza il meno trasparente è proprio lui, che tenta di minimizzare in tutti i modi limpatto ambientale che avrà limpianto, perché ovvio come presidente della Cooperativa Alpiforest ha tutto linteresse a che venga bruciata più legna possibile nellimpianto. Non nascondiamo dietro a false ragioni di tutela del bosco, interessi economici ben più consistenti. Poi questi riferimenti ai meccanismi pubblicitari sono veramente ridicoli. Il tanto studio diurno e notturno sarebbe meglio applicarlo per altre cause molto più importanti invece che per scardinare le ragioni concrete della gente della bassa Valle Varaita che non è disposta ad accettare un impianto a basso rendimento, inquinante e che non da nulla in contraccambio alla popolazione che deve subire le emissioni. Poi certe dichiarazioni non meritano neanche commenti e visto che ling. Rosso ci dice che siamo poco trasparenti e non ci basiamo su dati tecnici puntuali, ma informazioni generiche e provenienti da altri impianti, Le chiediamo gentile Direttore di pubblicare il Parere dellArpa (Agenzia Regionale di Protezione Ambientale) della terza Conferenza dei Servizi tenutasi in Provincia il 24 giugno scorso che inviamo in allegato.
Da questo documento pubblico emerge una verità che stride con le tesi dei proponenti e dell'ing. Rosso. Decideranno i lettori a chi credere.
Ricordiamo soltanto che gli interessi economici in gioco rendono meno credibili le tesi di chi minimizza e trascura i danni per l'ambiente e la popolazione locale.
E' per questo che ribadiamo il nostro NO ALLA CENTRALE e, per chi non lo avesse ancora fatto, Vi invitiamo a firmare in massa la petizione contro la costruzione della centrale presso il GAZEBO CHE SARA ALLESTITO A PIASCO IN OCCASIONE DELLA PROSSIMA SAGRA DAUTUNNO http://www.sagradautunno.it/ DOMENICA 11 OTTOBRE a cui Vi invitiamo a partecipare numerosi.
Vi invitiamo anche a seguire le opinioni circa la centrale a biomasse sul blog al seguente indirizzo
GRAZIE
Cordiali Saluti
Paolo Carpani a nome del COMITATO VALLE SOSTENIBILE

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
# 1
Intanto vi pubblico il link ad un sito dove un cittadino come noi sta monitorando come la Benarco stia facendo richiesta da molte parti e minimizzando gli impatti. Che strano!!! Ma tutta sta legna da dove arriva?
Leggete qui: http://nonunomanoi.blogspot.com/2009/10/biomasse-il-nostro-i nviato-in-val.html
Di  Polin (COMITATO VALLE SOSTENIBILE)  (inviato il 13/10/2009 @ 12:08:53)
# 2
Ho ritenuto importante inoltrarvi la mail inviata dal presidente dellassociazione ecologista per la sostenibilità www.assoeco.it Fernando Giarrusso che mi hanno gentilmente girato. I nostri dubbi circa la centrale a biomasse di Rossana non arrivano dal nulla. Sotto, sotto anziché la tutela del nostro territorio sicuramente si nascondono interessi economici consistenti.

>Da: info@assoeco.it
>Data: 16/10/2009 7.59
>A:
>Ogg: Centrali a Biomasse in Piemonte: si alla moratoria!
>
>Da luglio ad oggi come Associazione Ecologista per la Sostenibilità
>abbiamo promosso alcuni incontri, in particolare nel mese di luglio ad
>Airasca e recentemente a None, per discutere in dettaglio la richiesta di
>collocare presso queste realtà territoriali due Centrali a Biomasse senza
>alcuna programmazione territoriale.
>La Regione Piemonte in questa fase è latitante, la Provincia convoca
>conferenze di servizi slegate per ogni singolo impianto ed i Comuni
>cercano, nella migliore delle ipotesi di trarne un beneficio economico.
>Queste centrali spuntano come funghi, quasi fosse una nuova corsa alloro,
>spesso hanno un unico proponente che sottopone lo stesso progetto a più
>siti auspicando che almeno uno di questi vada a buon fine.
>Se tutti i progetti proposti venissero realizzati non sarebbe
>sufficiente tutto il legname del nord Italia ad alimentarle e rischieremmo
>la desertificazione e inoltre avremmo uninvasione di mezzi pesanti che
>aumenterebbero in modo esponenziale il trasporto su gomma ammorbando
>laria con lemissione di gas CO2.
>Ovunque è possibile nascono comitati locali di protesta, purtroppo questi
>sono legati alle realtà territoriali che se da un lato e una
>indiscutibile risorsa dallaltro e sicuramente un grande limite.
>
>La questione delle biomasse può facilmente scivolare da risorsa a problema.
>I CERTIFICATI VERDI che vengono rilasciati per alimentare e sostenere la
>produzione di energie rinnovabili rendono molto appetibile lattuazione di
>queste centrali, senza che venga realmente valutato limpatto ambientale
>che ne consegue.
>Lincentivo rilasciato attraverso i CERTIFICATI VERDI e molto importante
>ma dovrebbe essere rilasciato solo a chi sviluppa energie rinnovabili
>senza utilizzare per raggiungere lo scopo di energie non rinnovabili.
>Con lo stesso principio ritengo importante defiscalizzare i veicoli
>alimentati a metano che utilizzano combustibili tradizionali solo durante
>laccensione quindi con unemissione di CO2 nellatmosfera ridotta e
>soprattutto non in maniera continuativa.
>Una tonnellata di legno acquistata in un paese dellest europeo oppure in
>Amazzonia quando arriva sul nostro territorio ha vanificato tutto il
>beneficio perché l
Di  Polin (COMITATO VALLE SOSTENIBILE)  (inviato il 16/10/2009 @ 16:14:44)
# 3
perché lenergia utilizzata per il suo trasporto è quasi pari a
>quella prodotta con la combustione, ecco che in questo caso mi sembra uno
>scippo legalizzato il certificato verde che altro non fa che legalizzare
>una cattiva azione.
>Si dovrebbe intanto prevedere una riforma degli incentivi che veda regole
>molto più restrittive sulle categorie impiantistiche che possono usufruire
>di tale privilegio, inoltre occorre realizzare un piano REGIONALE DELLE
>GIACENZE FORESTALI che censisca le disponibilità del materiale e la sua
>localizzazione.
>Verificate le quantità di materiale locale a disposizione per la
>combustione di biomasse si può stilare una mappa delle necessità
>impiantistiche e solo allora si può pensare seriamente di dare in
>concessione la realizzazione di una rete di impianti collegati al
>territorio e capaci di ottimizzare il risultato ambientale ed economico
>dellintera operazione.
>Naturalmente rimane la netta contrarietà alla realizzazione di impianti
>per alimentare i quali siano necessari costi di trasporto inaccettabili
>come quelli che si sosterrebbero nel trasportare olio di palma
>dallIndonesia oppure cippato legnoso dalla Romania oppure dallAmazzonia
>.
>
>Altre due questioni particolarmente importanti :
>- che tipo di impianti ?
>Sono convinto che gli impianti a combustione tradizionali siano impianti
>vecchi che disperdono molta dellenergia prodotta e che hanno impatti
>ambientali molto nocivi : rispetto allimpiego di gas metano si hanno
>fattori di emissione di circa 18 volte per i NOx e circa 43 volte la
>produzione di polveri PM.
>Mi sembra ragionevole pensare a piccoli impianti che si basino sul
>processo di gassificazione , in modo da abbattere notevolmente lemissione
>in atmosfera e non ultimo come importanza impedire che diventino in futuro
>impianti che possano bruciare anche altre biomasse come ad esempio il cdr
>e quindi i rifiuti
>- non disperdere il calore e quindi dove è possibile pensare ad impianti
>collegati al recupero del calore in modo da disperdere poco di ciò che si
>produce
>
>Quindi una regolamentazione regionale non è solo necessaria per
>migliorare il sistema ma è fondamentale per avviare una moratoria del
>sistema stesso .
>Invitiamo per tanto le amministrazioni dei comuni in cui sono arrivate
>richieste per impianti di sospendere gli iter autorizzativi e chiedere un
>intervento tempestivo della Regione Piemonte e solo in seguito a tale
>intervento si potranno assumere decisioni in merito .
>
>Fernando Giarrusso
Di  Polin (COMITATO VALLE SOSTENIBILE)  (inviato il 16/10/2009 @ 16:16:07)
# 4
Grazie Polin per l'ottimo lavoro di informazione e divulgazione che stai facendo
Di  Ivo Margaria (COMITATO VALLE SOSTENIBILE)  (inviato il 16/10/2009 @ 23:31:51)
# 5
Grazie Ivo, ma il lavoro è sicuramente di tutta la squadra del "COMITATO VALLE SOSTENIBILE" e del "VAS". Tra l'altro ieri a Venasca la petizione non è andata niente male: più di 200 firme raccolte. Anche qualche rossanese ha firmato e nota interessante che due abitanti di Rossana non più giovincelli ci hanno detto che dobbiamo andare avanti nella battaglia, ma quando abbiamo chiesto loro se per caso avevano aderito alla petizione ci hanno detto che non potevano perchè hanno bisogno del sindaco per mandare avanti delle pratiche.......MI RACCOMANDO NON MANCATE AL CONSIGLIO STRAORDINARIO SULLA CENTRALE A BIOMASSE MARTEDI' 20 OTTOBRE ORE 20.30 PRESSO IL COMUNE DI PIASCO
Di  Polin (COMITATO VALLE SOSTENIBILE)  (inviato il 19/10/2009 @ 08:51:44)
# 6
altro che centrale a biomasse guardate qui sulla STAMPA

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/binariomort o/grubrica.asp?ID_blog=256&ID_articolo=56&ID_sezione=&sezion e=
Di  info Pauligno  (inviato il 27/11/2009 @ 10:15:22)
# 7
pauligno non vedo il link
scrivilo
Di  walter  (inviato il 27/11/2009 @ 10:38:13)
# 8
il link funziona...c'è solo uno spazio da togliere nella parola BINARIOMORTO...basta attaccarela la O...

ciao
Di  geo  (inviato il 27/11/2009 @ 10:52:18)
# 9
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/binariomorto/ hrubrica.asp?ID_blog=256

così dovrebbe andare

scusate l'ho copiato di corsa
Di  Error Pauligno  (inviato il 27/11/2009 @ 11:50:07)
# 10
spero vi possano raggiungere i più calorosi auguri di buon anno e allegri perchè dovremo confrontarci con gente piuttosto triste e il nostro piangere fa male al re al ricco e al cardinale. ciao amrio dellacqua lo zio da none
Di  mario dellacqua  (inviato il 01/01/2010 @ 10:26:19)
# 11
ciao tutti, mi chiamo mario e faccio parte del comitato no inceneritore di torino. Vi volevo invitare e informare che lunedì 14/06 alle ore 16.30 davanti al comune di torino, piazza palazzo di città, ci sarà un presidio contro la scelta di voler costruire un inceneritore a torino.
vi aspetto
ciao
Di  Anonimo  (inviato il 11/06/2010 @ 09:38:59)
Ci sono 615 persone collegate

< marzo 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Cerca per parola chiave
 




Titolo
Agricoltura (3)
Ambiente (33)
Associazioni (16)
Carnevale (18)
Cultura (12)
Eventi (119)
generale (60)
Informatica (1)
Natale (2)
NO alla centrale (13)
Notizie (37)
Politica (53)
Raccolta differenziata (6)
Solidariet (12)
Urbanistica (2)
Viabilit (3)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021

Gli interventi pi cliccati

Ultimi commenti:
Io un commento voglio f...
07/02/2013 @ 13:47:53
Di Franca Torta
Ho pubblicato, volentie...
05/02/2013 @ 22:33:20
Di beppe olivero
Buon giorno; visto che ...
05/02/2013 @ 00:46:32
Di Jack
...a proposito di "appa...
28/01/2013 @ 16:32:21
Di Giordana Pierbartolo (PIERH2O)
Buongiorno Fred, purtro...
28/01/2013 @ 16:06:13
Di Giordana Pierbartolo (PIERH2O)


Titolo
Autori (4)
carnevale07 (6)
carnevale08 (7)
eventi (4)
gite (2)
natale (1)
sagradautunno (6)
solidariet (1)
splash (5)

Le fotografie pi cliccate

Visita la nostra città virtuale!


Titolo
è partita la raccolta differenziata "porta a porta". Riusciremo a superare il 90% di differenziata?

 sì, entro 6 mesi
 sì, ma ci vorranno tra 6 e 18 mesì
 sì, però ci andrà più di un anno e mezzo
 No, è impossibile

Titolo
Sei di Piasco o quasi?
Hai un tuo blog e vuoi che i tuoi amici e concittadini lo vedano?
Chiedi a Cagio e Dottore e pubblicheranno il link al tuo blog qua sotto!


Titolo


07/03/2021 @ 16:39:31
script eseguito in 1462 ms


 

 Home page © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source